Home / Informazioni e Notizie / Comune di Diamante: Il Sindaco revoca le deleghe, la lettera del Vicesindaco Casella

Comune di Diamante: Il Sindaco revoca le deleghe, la lettera del Vicesindaco Casella 1

DIAMANTE (CS) 04/05/18: Ormai era nell’aria la rottura all’interno dell’Amministrazione Comunale, le prime avvisaglie si erano evidenziate già in occasione del dibattito sulla questione porto organizzato dal gruppo consiliare “Diamante & Cirella per una Diamante Migliore”,” il 24 aprile scorso. In quella sede il Senatore Mogorno in alcune dichiarazioni aveva sfiduciato nella sostanza l’Amministrazione Comunale.

Il Sindaco Sollazzo aveva dichiarato che avrebbe preso le determinazioni opportune che sono arrivate ieri, con la revoca delle deleghe al Vicesindaco Casella e ai due Consiglieri di maggioranza di area magorniana Suriano e Perrone. Un fulmine a ciel sereno che ha spaccato la maggioranza e che lascia il quadro politico del Comune di Diamante aperto a nuovi scenari.

Il Vicesindaco Francesca Anna Casella, ha voluto esprimere la propria amarezza per gli sviluppi di questa vicenda attraverso una lettera inviata al Sindaco:

“Erg.Sindaco, la revoca nei miei confronti delle cariche di vice sindaco e di assessore, avvenuta senza che lei abbia avuto il garbo e la correttezza almeno istituzionale di convocarmi prima per comunicarmelo, è l’ ulteriore e amara conferma di un modo di amministrare personalistico, confuso, frammentato e irrispettoso del mandato che i cittadini le hanno conferito .
Da parte mia ho la serenità e la certezza di aver sempre agito in conformità alle regole e alle deleghe conferitemi pur non avendo mai ricevuto da Lei il pieno appoggio e riconoscimento del mio operato.
Fin dal primo giorno, ho accettato il delicato compito affidatomi con forte senso di responsabilità e mi sono impegnata a svolgerlo senza risparmiarmi, con spirito di servizio, con tenacia, ma sempre per il bene e nell’interesse esclusivo della nostra comunità, spinta dall’attaccamento alla mia terra e dal desiderio di vederla migliore. In questi anni ho messo a disposizione dei cittadini le mie competenze, la mia professionalità, il mio tempo e la mia voglia di fare squadra. Ho provato, con umiltà e lealtà, a creare rapporti collaborativi con Lei e con i colleghi di Giunta ma spesso veti e ostruzionismi hanno intralciato e ostacolato il mio lavoro impedendomi di poter esercitare tranquillamente il ruolo di Vice Sindaco e di Assessore.
E rivendico la mia piena autonomia di azione e di pensiero, soprattutto, così come a suo tempo ho precisato a lei e alla maggioranza, nella mia decisione di rientrare in Giunta dopo l’azzeramento, nonostante la contrarietà apertamente palesata dal senatore Magorno !
La conditio sine qua non per svolgere appieno un’efficace azione amministrativa deve essere l’unità d’intenti, la fiducia reciproca e un’unanime condivisione degli obiettivi e delle priorità da perseguire e da raggiungere. Ciò, purtoppo, non c’è mai stato !
Bisogna con coraggio prenderne atto così come già hanno fatto i cittadini e anche i nostri elettori che oggi, ancora una volta, si sentono traditi dal momento che ad essere “revocato” è chi ha ottenuto ben 453 voti di preferenza su 1789 di lista.
Auguro a Lei e alla Sua nuova maggioranza un buon lavoro!
Cordiali saluti Dott.ssa Francesca Anna Casella”