Home / Informazioni e Notizie / Diamante: Parte il 24° Peperoncino Festival, ospiti Andy Luotto e Ramona Badescu

Diamante: Parte il 24° Peperoncino Festival, ospiti Andy Luotto e Ramona Badescu 2

DIAMANTE (CS)-07/09/16- Si apre il Peperoncino Festival, appuntamento il 7 settembre alle ore 19 in Piazza Municipio. Padrone di casa Re Peperoncino, interpretato da Gianni Pellegrino mentre Andy Luotto e Ramona Badescu spegneranno le ventiquattro candeline sulla torta inaugurale del Peperoncino Festival.
Taglierà il nastro il Sindaco di Diamante Gaetano Sollazzo. Ospiti il Prefetto di Cosenza S. E. Gianfranco Tomao, l’On. Giuseppe Castiglione sottosegretario alle politiche agricole e l’On. Ernesto Magorno.

Via libera poi a cinque giornate di festa e di allegria. Spettacoli, mostre, gastronomia col pensiero rivolto ai terremotati del centro Italia. Come recita lo slogan del Festival “Arte, cultura e gastronomia in salsa piccante. Pensando ad Amatrice”. Tutto per strada, tutto senza biglietto d’ingresso. Sempre prima di ogni spettacolo un minuto di raccoglimento per Amatrice, Pescara del Tronto e Arquata.

Per i vacanzieri di Settembre mattinate al mare con spiagge libere e pulite, nel pomeriggio escursioni guidate sul territorio e nel Museo del peperoncino a Maierà. Dalle 19 tutti in piazza e tutti protagonisti, alla corte di Re Peperoncino fino oltre la mezzanotte.

Nel quartiere dell’Università del gusto grandi chef presentano le loro “creazioni piccanti”, padrone di casa lo chef-attore Andy Luotto. Nelle cinque giornate ci saranno Francesco Mazzei del Ristornate “La Sartoria” di Londra, Enzo Barbieri di Altomonte, Pietro Lecce della “Tavernetta” di Camigliatello Silano, Enzo Grisolia del Ristorante ViGrì di Scalea, Francesco Pucci di Vibo Valentia e Massimo Spigaroli dell’Antica corte Pallavicina” che riceverà il Premio “Principe Gourmet”, uno splendido trofeo opera esclusiva di Gerardo Sacco. Tutte le sere a mezzanotte “Maccaruni sotto le stelle”, degustazioni in collaborazione col Pastifico Pirro.

Giovedì, giornata dedicata al Parco Nazionale della Sila, Sabato di scena il Parco Nazionale del Pollino.
Cinque le mostre in programma: “Cinquecento volte peperoncino” le varietà coltivate nel mondo a cura di Massimo Biagi dell’Università di Pisa; “Senza Frontiere”, mostra fotografica a cura dell’Atelier du faux semblant; “Uva passa e panicilli di Calabria” a cura di Enzo Monaco; “Calabria da amare”, disegni erotici di Francesco Cirillo; “Naturalmente nudo” fotografie di Daniele Bilotto.

Per gli appassionati del peperoncino, la presentazione, in anteprima mondiale, del “Pimiento del deserto” scoperto da Massimo Biagi con l’Azienda Carmazzi di Torre del Lago.
I convegni medici, coordinati dal Prof. Bruno Amantea che affrontano i problemi di “Peperoncino e salute”, quest’anno si occupano di “Peperoncino e diabete”. In diretta con Radio Azzurra i “dibattiti piccanti” con i più importanti argomenti di attualità politica e culturale. Per il “Piccante Film Festival” la rassegna “Raf Vallone attore di Calabria”, in occasione dei cento anni dalla nascita, in collaborazione con la Cineteca regionale.

Nelle cinque giornate il raduno internazionale delle statue viventi “Stradateatro”, la rassegna di teatro di strada con trampolieri e mangiafuoco e il Festival del folclore delle Province di Calabria.
Venerdì, Sabato e Domenica le finali del campionato italiano di satira con i vignettisti presentati da Gianfranco Tartaglia in arte Passepartout.
Sabato la giornata clou. Alle 21 la finale nazionale del “Campionato italiano mangiatori di peperoncino” con i partecipanti impegnati a battere il campione in carica, Vincenzo Maiolino di Udine che l’anno scorso ha divorato 550 grammi di “spezia infuocata”. All’una di notte gli splendidi fuochi d’artificio della premiata ditta Forestiero di Buonvicino.
Gran finale Domenica col Convegno di Legambiente, le premiazioni dei concorsi, l’estrazione della Lotteria del peperoncino e lo splendido spettacolo “Qui si campa d’aria” con Peppe Voltarelli che canta Otello Profazio.