Home / Informazioni e Notizie / Diamante: Sospesa l’installazione della nuova rete mobile 5G in Contrada Monte Salerno

Diamante: Sospesa l’installazione della nuova rete mobile 5G in Contrada Monte Salerno 0

DIAMANTE (CS) 04/03/19- Il Comune di Diamante chiude a nuove installazioni di impianti di telefonia. Un provvedimento che da sollievo ad un’intera contrada di Cirella minacciata dall’incubo dell’inquinamento elettromagnetico. Nei mesi scorsi l’ipotesi dell’installazione della nuova rete mobile 5G aveva preoccupato non poco la comunità di contrada Monte Salerno, frazione Cirella del Comune di Diamante. Nella zona sono già presenti degli Elettrodotti della media tensione e negli ultimi anni si sta registrando un aumento di malattie tumorali.

Alla luce di tutto ciò gli abitanti di Monte Salerno, avevano intrapreso una battaglia per opporsi all’installazione della “5G” che presupponeva un innalzamento esponenziale delle radiofrequenze (fino a 61 V/m) e l’installazione di numerose nuove antenne. Una situazione che ha costituito motivo di forte preoccupazione visto il pericolo di una forte esposizione ai campi elettromagnetici, riconosciuti come “potenzialmente cancerogeni” dai maggiori comitati scientifici.

A raccogliere le proteste dei cittadini è stato il Comitato spontaneo “Antinquinamento elettromagnetico” che si è avvalso della preziosa consulenza tecnica, offerta a titolo gratuito, dell’ing. Fabio Cavalcanti, già consigliere comunale di Diamante (2007-2012) che ha promosso e fattivamente collaborato alla stesura del “Piano delle antenne e Regolamento di attuazione” con Deliberazione del C.C. n. 45 del 28/10/2013.

Il Comitato cittadino ha subito trasmesso al Comune di Diamante un’istanza con precise indicazioni che miravano a fermare la nascita di nuove installazioni, lo spostamento in altro sito di impianti esistenti troppo vicini alle abitazioni e  attuare tutte le misure necessarie al fine di “escludere la pericolosità della nuova tecnologia 5G”.

Oggi contrada Monte Salerno può essere soddisfatta perché il pericolo è rientrato grazie all’azione di buon senso della ormai ex Amministrazione Comunale che con la delibera n.24 del 26/02/19 ha reso attuativo il “Piano delle antenne e Regolamento di attuazione”, sospendendo l’installazione di nuovi impianti di telefonia in tutto il territorio comunale.

A tal proposito gli abitanti di contrada Monte Salerno e il Comitato cittadino “Antinquinamento elettromagnetico”, vogliono ringraziare pubblicamente l’ex Amministrazione Comunale e gli uffici competenti che hanno accolto e risolto positivamente le proprie istanze, dimostrando sensibilità verso il problema dell’elettromagnetismo, spesso sottovalutato ma che interessa la salvaguardia della salute individuale e pubblica.

Una vicenda positiva dove il principio del diritto alla salute e in particolare il principio di “precauzione” hanno prevalso su qualsiasi altro tipo di interesse.

Comitato “Antinquinamento elettromagnetico”