Home / Informazioni e Notizie / Diamante. Comitato Difesa Ambiente: “Le compagnie telefoniche continuano i lavori nonostante l’ordinanza”

Diamante. Comitato Difesa Ambiente: “Le compagnie telefoniche continuano i lavori nonostante l’ordinanza” 0

08/07/20 Diamante. Antenne telefonia mobile e 5G. Le compagnie telefoniche sfidano Sindaco e cittadini. 

Nonostante l’ordinanza n.283 del Sindaco Magorno che sospende qualsiasi tipo di autorizzazioni e lavori per il 5G e la telefonia mobile sul territorio comunale, nonostante la protesta, i sit-in dei cittadini, la ditta appaltatrice continua nei suoi lavori. 

A denunciare la vicenda sono il Comitato Difesa Ambiente Diamante e Cirella ed il Comitato contro l’elettromagnetismo contrada Montesalerno dopo aver raccolto la testimonianza e le segnalazioni di molti cittadini.

“Nonostante l’ordinanza n.283 del 22 maggio 2020 relativa al controllo sugli impianti di telefonia mobile emessa dal sindaco di Diamante Ernesto Magorno, le compagnie telefoniche fanno il bello e cattivo tempo, mandando tecnici di giorno e probabilmente anche di notte a lavorare su tali impianti su tutto il territorio di Diamante, deridendo così tale ordinanza.

In particolare sugli impianti siti in contrada Montesalerno, da diversi giorni tecnici della ditta appaltatrice SIRTI, vi si recano salendo, su tali impianti con computer e altre diavolerie. I cittadini residenti nella zona, hanno subito segnalato nei giorni scorsi tali interventi sia al Sindaco che con un esposto la Procura della Repubblica. Anche l’intervento immediato di carabinieri e vigili urbani, allertati dalla cittadinanza, non è servito a far desistere da tali interventi la ditta appaltatrice, che quotidianamente contravviene alle direttive dettate dall’ordinanza del Sindaco.

Non sappiamo se sono state emesse delle multe, da parte dell’Amministrazione comunale, anche se irrisorie (da 25 a 500 euro), che comunque potrebbero far desistere questo comportamento irrisorio ad un’ordinanza che è scaturita dalle numerose proteste da parte della cittadinanza sia della contrada Montesalerno che dai vari comitati contro l’elettromagnetismo e la difesa ambientale.

Si spera che la Procura di Paola, prenda in esame l’esposto e intervenga immediatamente, così come si chiede al Sindaco, in vista della scadenza di tale ordinanza il 30 luglio 2020 una nuova proroga fino al 30 settembre, e il blocco totale di ogni nuovo impianto di telefonia su tutto il territorio comunale fino all’individuazione di aree lontane dalle abitazioni dove poter concentrare tutti gli impianti esistenti nel territorio comunale.

Infine facciamo appello ai proprietari terrieri di non prestarsi a simili speculazioni, offrendo i propri terreni mettendo in pericolo la saluti di tanti altri cittadini. Non dimentichiamo che questi nostri concittadini guadagnano cifre notevoli (dichiarate come reddito? e dimostrabili?) creando preoccupazioni, che già da sole influiscono sulla tranquillità di molti cittadini, e, con una certa probabilità, influenzando la loro salute e potrebbero quindi essere chiamati a risponderne anche personalmente.

COMITATO CONTRO L’ELETTROMAGNETISMO CONTRADA MONTESALERNO

COMITATO DIFESA AMBIENTE DIAMANTE E CIRELLA