Home / Informazioni e Notizie / Diamante e Cirella #SiamoVoi: Solidarietà al Sindaco però basta alle divisioni politiche

Diamante e Cirella #SiamoVoi: Solidarietà al Sindaco però basta alle divisioni politiche 0

DIAMANTE 24/01/20 Il gruppo Consiliare Diamante e Cirella #SiamoVoi, esprime solidarietà agli on. Gentile ed Aieta e al Sindaco di Diamante Magorno e condanna con fermezza, senza se e senza ma, qualunque azione intimidatoria in qualunque forma venga manifestata.

Episodi come quello delle scritte intimidatorie apparse su alcuni muri nel nostro paese, non fanno parte della cultura della nostra comunità ed è per questo che tali modi di “pensare” e di “agire” saranno sempre stigmatizzati da chi, come noi, fa del dialogo e della democrazia, la propria bandiera.

Però…c’è un però! Che nulla ha a che vedere con quanto appena espresso. Ed è che è ora di smetterla e di mettere un punto alla stagione dell’odio politico, delle intimidazioni verbali, dell’utilizzo di termini a dir poco imbarazzanti, del “con me o contro di me” che il Sindaco Magorno e la sua maggioranza sta fomentando nella nostra comunità.

Il primo Cittadino non ha ancora ben compreso che la campagna elettorale è terminata e che ora è il Sindaco di tutta la comunità. Sia del poco più del 50% dei cittadini che gli ha dato fiducia votandolo, sia del restante 50% circa, che invece fiducia in lui non aveva per niente e ne aveva invece nel nostro candidato e, oggi, capogruppo  Marcello Pascale.

Quando il Presidente del Consiglio del Comune di Diamante nel messaggio di solidarietà parla di democrazia, dovrebbe spiegare al Sindaco della sua maggioranza il significato di questo termine che ha insito la possibilità di esprimere liberamente il proprio pensiero. Purché non offensivo nei confronti di nessuno, persone e/o istituzioni, compreso quello di dissentire dalle idee o dai comportamenti suoi e/o della sua maggioranza.

Sono termini come “chiacchieroni, parolaie, sciacalli, evasori, falliti” e altri, che dovrebbero essere eliminati dal vocabolario politico. A maggior ragione se chi li utilizza è colui il quale aveva predicato – e continua a predicare – la pacificazione sociale.

Piaccia o no, noi continueremo a portare avanti le nostre idee che esprimeremo sempre con educazione, ma con la massima decisione e soprattutto liberamente. Se qualcuno crede di poter limitare la nostra libertà di pensiero e di azione, non ci sarà bisogno di una diretta Facebook per far capire che non è aria, saranno i fatti che daranno le giuste risposte.

Gruppo Consiliare Diamante e Cirella #SiamoVoi