Home / Informazioni e Notizie / Diamante: Presentazione del “Garante per la persona disabile”

Diamante: Presentazione del “Garante per la persona disabile” 0

DIAMANTE 16/11/19 Sarà presentato domenica 17 novembre il nuovo “Garante per la persona disabile” del Comune di Diamante, nel corso di una iniziativa che si terrà al Museo Dac a partire dalle ore 17,30. Ricordiamo che lo scorso 28 agosto, su proposta della Giunta il Consiglio Comunale di Diamante ha approvato, all’unanimità, la nomina a “Garante per la persona disabile” della dott.ssa Benedetta Perrone.

L’iniziativa di sabato, inoltre, con la collaborazione della FISDIR Calabria e con significative presenze, vedrà importanti testimonianze sul tema dello sport senza barriere.

Nel corso dell’incontro, il sindaco di Diamante, il Sen. Ernesto Magorno, porterà i saluti istituzionali dell’Amministrazione Comunale. Interverranno: Don Michele Coppa, Parroco dell’Immacolata Concezione di Diamante; Don Eugenio Hounglonou Parroco della Chiesa Gesù Buon Pastore; Ornella Perrone, Consigliere con delega al Welfare del Comune di Diamante; Maria Cristina Rippa, Dirigente Istituto Comprensivo; la Dott.ssa Maria Assunta Urciuolo, Neurologo dell’Asp Cosenza distretto territoriale; Maria Giuseppina Grosso, Assistente sociale Azienda Sanitaria di Diamante; Stefano Muraca, Presidente Regionale Fisdir Calabria; la Dott.ssa Benedetta Perrone, Garante della persona del Comune di Diamante. Modera il giornalista Giuseppe Gallelli. Parteciperà all’evento la squadra della FISDIR Calabria rappresentativa Calcio a 5 – C21, giunta seconda al torneo delle regioni dedicata ad atleti con Sindrome di Down.

La figura del Garante della Disabilità sarà al servizio di un paese senza barriere e tutelerà i diritti delle persone diversamente abili e delle loro famiglie, con l’obiettivo di consolidare il rapporto diretto fra i cittadini e l’Amministrazione.

L’ istituzione di questa figura garantirà, inoltre, l’integrazione e opererà per assicurare che i sevizi offerti siano attivi e funzionali. E ancora, dovrebbe segnalare eventuali carenze, informare i cittadini dei loro diritti, illustrare e proporre attività volte a sviluppare la conoscenza delle norme sulla disabilità, interagendo con l’Amministrazione, le associazioni del terzo settore e i soggetti direttamente interessati.