Home / Informazioni e Notizie / Diamante: Si chiude CulTour con l’unica tappa calabrese per Vittoria Chiarenza autrice della biografia di Vasco Rossi

Diamante: Si chiude CulTour con l’unica tappa calabrese per Vittoria Chiarenza autrice della biografia di Vasco Rossi 0

DIAMANTE (CS) 02/11/19 Ultimo appuntamento letterario con  “CulTour”, la rassegna  itinerante organizzata dal Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante,  quest’anno alla quarta edizione. Sabato 2 novembre ore 17.30 Museo D.A.C. (Ponte delle Arti e Culture), chiusura in bellezza  con  l’unica data calabrese della scrittrice Vittoria Chiarenza e con il suo libro, scritto in collaborazione Guido Michelone, “Vasco Rossi – una vita spericolata in equilibrio sopra la follia” (Theoria edizioni). Un libro che lo stesso rocker di Zocca ha consigliato ai suoi fans.

L’appuntamento di sabato sarà moderato dalla giornalista Mariella Perrone.  L’Assessore alla Cultura del Comune di Diamante, Francesca Amoroso, porterà i saluti dell’Amministrazione Comunale. Per il Cinecircolo Maurizio Grande interverrà il Direttore Artistico, Francesco Presta. Concluderà l’autrice, Vittoria Chiarenza.

“Vasco Rossi – una vita spericolata in equilibrio sopra la follia”, come si legge nelle note di presentazione, “non è una biografia tradizionale, è una vascologia (dal greco – loghía «trattazione» su Vasco Rossi): il viaggio parte da Zocca il 7 febbraio 1952 e ripercorre, nota dopo nota, canzone dopo canzone, l’avventura del Blasco fino ai giorni nostri. Si addentra nella storia della musica del rocker svelandone con fine incanto la profondità dei significati e la forza travolgente con cui ha acceso le luci dell’anima e commosso il cuore di milioni di persone. Queste pagine, attraverso le sue canzoni, sanno di vita, bruciano di coraggio e profumano di speranza”.

Vittoria Chiarenza ha 28 anni, senigalliese, due lauree e  una grande passione per Vasco Rossi. Sul rocker ha scritto tre libri, l’ultimo, appunto è  “Una vita spericolata in equilibro sopra la follia”. Tutti sono stati scritti in collaborazione con Guido Michelone.