Home / Informazioni e Notizie / “La Ginestra” in tribunale a sostegno di una donna che avrebbe subito violenza

“La Ginestra” in tribunale a sostegno di una donna che avrebbe subito violenza 0

14/06/19 – Procede il processo a carico di un uomo di Grisolia accusato di una presunta violenza sessuale nei confronti di una donna di Buonvicino. Nell’udienza che si è svolta nei giorni scorsi presso il Tribunale di Paola davanti al collegio presieduto dal dott. Alfredo Cosenza, alla presenza del p.m. dott.ssa Esposito, si è proceduto all’escussione dei testi da parte del magistrato inquirente e della parte civile, in quanto la vittima si è costituita anche parte civile.

La donna ha raccontato in aula quello che le era successo due anni fa quando un uomo nel cortile della sua abitazione l’aveva fermata cercando un approccio sessuale. L’imputato è difeso dall’avvocato Antonio Crusco.

Il processo continuerà il prossimo 25 settembre per l’esame degli altri testi. I fatti risalgono a febbraio 2017. Dopo un periodo buio, la donna ha deciso di liberarsi di quel peso e si è rivolta allo sportello “La Ginestra”, dove ha trovato supporto psicologico e legale in quanto è assistita dall’avvocato Teresa Sposato, presidente dello sportello. Il processo è iniziato nel novembre del 2018 dopo che nel maggio dello stesso anno, il Gup del Tribunale di Paola, M. Grazia Elia aveva accolto la costituzione di parte civile della donna assistita dall’avvocato Teresa Sposato e ritenendo infondate la tesi e le eccezioni sollevate dal legale dell’operaio, aveva disposto il rinvio a giudizio.

Il centro antiviolenza “La Ginestra” nato due anni fa a Diamante, ben presto si è radicato su tutto il territorio del Tirreno cosentino, con una seconda sede aperta lo scorso mese di aprile presso il comune di Santa Maria del Cedro, è sempre dalla parte delle donne per difenderle e tutelarle nel difficile percorso che segue agli episodi di maltrattamenti e abusi.