Home / Informazioni e Notizie / Sanità: La Regione fa ricorso contro il nuovo commissariamento

Sanità: La Regione fa ricorso contro il nuovo commissariamento 0

REGIONE 11/12/18 Il Consiglio dei Ministri ha approvato, il 7 dicembre scorso, la nomina dei commissari e subcommissari ad acta per la sanità di Calabria e Molise. In Calabria via Scura, il nuovo commissario è il generale dei Carabinieri Saverio Cotticelli mentre Thomas Schael è il subcommissario.

« Si tratta di nomine cruciali per questi territori – dichiara  la Ministra della Salute Giulia Grillo– che hanno non solo difficoltà di bilancio, ma soprattutto che non riescono a dare ai cittadini il livello di servizi sanitari che la legge richiede. Sono realtà diverse, non posso sovrapporre le due situazioni, tuttavia, per i cittadini il risultato non cambia: hanno diritto a una sanità migliore e a servizi efficienti».

Il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio aveva provato a chiedere il rinvio delle nomine ritenedo necessario superare lo strumento del commissariamento poichè, dopo circa dieci anni, la condizione del servizio sanitario regionale è peggiorata, facendo toccare alla regione il tristissimo primato della più alta emigrazione sanitaria.

La Regione passa all’attacco e ricorre contro la proroga del commissariamento. La Giunta Regionale della Calabria si è riunita ieri pomeriggio a Catanzaro, presideuta dal Presidente della Regione Mario Oliverio, con l’assistenza del Segretario generale della Giunta Ennio Apicella e del dirigente del Settore Francesca Palumbo. La Giunta regionale ha deliberato di sollevare conflitto di attribuzione dinanzi alla Corte Costuzionale nei confronti della deliberazione del Consiglio dei Ministri del 7 dicembre scorso con la quale è stata disposta l’ulteriore prosecuzione dell’istituto del commissariamento statale per i disavanzi del sistema sanitario, in coerenza con quanto rappresentato dal Presidente della Regione ai governi nazionali negli ultimi anni.