Home / Informazioni e Notizie / La Calabria ha concluso con successo l’appuntamento con la Borsa Internazionale del Turismo di Milano

La Calabria ha concluso con successo l’appuntamento con la Borsa Internazionale del Turismo di Milano 0

REGIONE 14/02/19- La Calabria ha concluso con successo l’appuntamento con la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, in programma dal 10 al 12 febbraio scorsi.
A seguire i lavori nello stand della Regione, delegato dal presidente della Giunta Mario Oliverio, il consigliere regionale Michele Mirabello, sempre al fianco dei 60 operatori impegnati nelle tre giornate di incontri frontali con buyer, professionisti del settore e visitatori.

Nel corso della kermesse milanese la Regione Calabria ha dato spazio a showcooking, diversi momenti di approfondimento e degustazioni curate dallo chef Antonio De Fazio dell’Unione regionale cuochi Calabria – FIC.

In occasione della conferenza stampa inaugurale sono stati esposti i dati raccolti dall’Osservatorio regionale sul turismo circa le presenze relative all’anno 2018, che ha registrato un incremento del 2,7 %, ovvero 239.000 pernottamenti in più rispetto all’anno precedente. Bene anche il turismo straniero che ancora una volta attesta un aumento +5,8 % . La Calabria si conferma inoltre seconda regione italiana per numero di pernottamenti: 4,92 è il numero medio di notti per cliente, dato che supera decisamente la media su scala nazionale, che si ferma a 3,37.

Inoltre, nella prima giornata è stato presentato il “2 meeting internazionale sulla Dieta Mediterranea”, istituito nel 2018 per tutelare e valorizzare quello che in Calabria è considerato un vero e proprio patrimonio, nonché il segreto della longevità dei calabresi. Sull’argomento, nei prossimi mesi è previsto un grande evento che radunerà chef stellati, rappresentanti del mondo medico-scientifico, ospiti internazionali e il nuovo testimonial, lo chef anti-spreco Francesco Mazzei che proprio in occasione di BIT ha offerto ai presenti uno speciale showcooking, in cui ha preparato spaghetti al “Garum” da sardella crucolese, con cime di rapa e cavolo nero.

Durante la tre giorni milanese si sono tenute anche diverse conferenze stampa dedicate agli itinerari turistici delle terre vibonesi, al turismo lento ed esperienziale della Riviera e Borghi degli Angeli e all’offerta per il turismo della città di Cosenza. In tema di food è stato infine presentato il Peperoncino Festival, evento dedicato al prodotto piccante più amato dai calabresi che si svolgerà a Diamante a settembre 2019.

La cucina calabrese, le cui specialità sono sempre più apprezzate in tutto il mondo, e più in generale l’enogastronomia, sia in prospettiva di promozione del modello nutrizionale, sia come calamita per i turisti, si conferma uno dei cardini dell’offerta calabrese, insieme al turismo esperienziale e alla valorizzazione dei borghi: nel cuore delle regione, dove la vita ha ancora un ritmo lento e scorre in sintonia con la terra, è infatti custodita l’identità più autentica del calabrian lifestyle ed è quel valore aggiunto che il turista di oggi apprezza e ricerca.